Porre un argine alla diffusione delle epidemie
SCIENZE POLITICHE |

Porre un argine alla diffusione delle epidemie

IL PROGETTO ERC DI ALESSIA MELEGARO MIRA A INTEGRARE I TREND DEMOGRAFICI E LE INTERAZIONI SOCIALI NEI MODELLI DI DIFFUSIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE

È stato presentando alcuni lavori presso l’Organizzazione mondiale della sanità che Alessia Melegaro (Dipartimento di analisi delle politiche e management pubblico) si è resa conto della necessità di integrare processi demografici più realistici alla modellistica epidemiologica. “In passato la diffusione di malattie infettive è stata studiata attraverso modelli di simulazione che si basavano su assunzioni demografiche molto semplificate e invarianti nel tempo”. Risultato: previsioni talvolta poco credibili e politiche di intervento non ideali.
 
Il suo progetto DECIDE, The impact of Demographic Changes on Infectious DisEases transmission and control in middle/low income countries (ospitato dal Centro Dondena) mira a integrare nei modelli misure demografiche e di interazione sociale più realistiche. “L’obiettivo è verificare come i cambiamenti demografici hanno influenzato e influenzeranno le dinamiche di trasmissione delle infezioni. Anche attraverso un’analisi dei comportamenti: il cambiamento demografico ha infatti ripercussioni sulle strutture sociali e sui contatti fra le persone, ingrediente principale per stabilire il rischio di un’epidemia”.
 
Un blocco importante riguarda la raccolta di dati sull’interazione sociale in Kenya e Zimbabwe, due studi sul campo che hanno coinvolto circa 3.000 intervistati. “Abbiamo chiesto loro di compilare un diario dei contatti intrattenuti e della loro routine giornaliera. Questi dati ci permettono di migliorare notevolmente i nostri modelli di simulazione e le nostre proiezioni sull’impatto delle politiche sanitarie che consideriamo, prima fra tutte la vaccinazione. Solo tenendo conto della struttura della comunità è infatti possibile vedere la catena della trasmissione e capire su quali fasce di popolazione sia più efficace intervenire”.

Leggi le altre storie sui finanziamenti Erc
Il dream team della ricerca made in… Erc
L'universita' ai tempi di Star Wars
La cultura che influenza la demografia
Per una storia della disuguaglianza in Europa
Essere solidali al tempo delle migrazioni
Una teoria dei giochi e delle emozioni
Perché con la banda larga avremo più figli
Come si comunica la scienza del clima
Agli albori delle assicurazioni marittime
Anche le scelte distorte possono essere consapevoli
La psicologia del comportamento economico
Grandi aspirazioni per grandi obiettivi
Chi mette alcuni punti fermi sull'incertezza
Benessere e fecondità, una relazione a due vie
Il ruolo delle imperfezioni finanziarie
Il mondo attraverso la lente dei poteri
Una classe politica tutta da selezionare
Come si valutano le idee innovative
Un aiuto per chi fa previsioni
Quando il governo si fa guidare dai valori

 

di Claudio Todesco
Bocconi Knowledge newsletter

News

  • Un PhD per avere successo nella ricerca

    L'evento di presentazione della Scuola di Dottorato introdotto dal Rettore e dal Dean  

  • Il LEAP offre agli studenti del biennio un assaggio di cosa vuol dire fare ricerca

    Alcuni studenti vengono scelti dal laboratorio di economia dello sviluppo due volte l'anno per lavorare con i docenti su progetti in corso, con responsabilita' nella progettazione, attuazione, monitoraggio e valutazione dei programmi  

Seminari

  Novembre 2023  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Seminari

  • Daniele Durante - Skew-symmetric approximations of posterior distributions

    DANIELE DURANTE - Università Bocconi

    Room 3-E4-SR03 (Roentgen)

  • Edouard Schaal - Political Preferences and the Spatial Distribution of Infrastructure: Evidence from California's High-Speed Rail

    EDOUARD SCHAAL - CREI

    Alberto Alesina Seminar Room 5.e4.sr04, floor 5, Via Roentgen 1