Dovev Lavie, l'ingegnere, musicista e poeta che insegna strategia e innovazione
PERSONE |

Dovev Lavie, l'ingegnere, musicista e poeta che insegna strategia e innovazione

IL NUOVO PROFESSORE ORDINARIO DEL DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E TECNOLOGIA SI DISTINGUE PER LA MOLTEPLICITA' DI INTERESSI ACCADEMICI E PERSONALI

Se c’è una cosa che non si può dire di Dovev Lavie è che non coltivi un’ampia gamma di interessi. Ha suonato strumenti ad ottone in alcune orchestre sinfoniche e in Israele, sua terra natale, ha pubblicato due libri di poesia. “Molti non capiscono come un ingegnere possa scrivere poesie. Per me, la creatività assume varie forme”. Lavie è stato visiting professor alla Bocconi più volte e, dallo scorso 1° settembre, è professore ordinario presso il Dipartimento di Management e Tecnologia. “Ho molto apprezzato il Dipartimento, sia dal punto di vista professionale che dei rapporti sociali”. Insegnerà business strategy agli studenti del biennio, management dell’innovazione ai dottorandi, acquisizioni e alleanze in un corso Mba.
 
Lavie ha deciso di intraprendere la carriera accademica durante gli studi universitari in Ingegneria industriale e gestionale presso il Technion di Haifa, dopo avere scoperto il filone di studi strategici nel corso di alcune lezioni Mba. Dopo avere lavorato per un paio d’anni nei settori aerospaziale e della difesa, si è iscritto al PhD in Management della Wharton School della University of Pennsylvania. A quel punto, poteva già vantare alcune pubblicazioni. “Lo ricordo come un programma di dottorato molto profondo e formativo”, dice oggi. Ha deciso di dedicarsi all’argomento delle alleanze strategiche nel momento in cui esse stavano acquistando importanza. “Mi sono concentrato, in particolare, sull’impatto del portafoglio di alleanze sulle prestazioni dell’impresa e sul modo in cui essa può catturare valore dalle alleanze”. La letteratura esistente enfatizzava il ruolo della struttura delle reti di alleanza e della natura delle relazioni. Lavie si è dedicato, invece, allo studio delle risorse rese disponibili dall’evoluzione del portafoglio di alleanze.
 
Un secondo filone di ricerca riguarda la tensione fra sviluppo di nuove conoscenze (esplorazione) e valorizzazione delle conoscenze esistenti (sfruttamento). “Gli studiosi hanno individuato la soluzione migliore in quella che viene chiamata impresa ambidestra ovvero in grado di impegnarsi contemporaneamente sia nell’esplorazione che nello sfruttamento. La realtà dimostra, però, che pochissime imprese sono in grado di conseguire tale obiettivo. Ho quindi proposto nuove soluzioni organizzative al dilemma in una serie di studi sulle performance aziendali in diversi stati di equilibrio fra esplorazione e sfruttamento”. L’esperienza maturata nell’industria dell’information technology ha spinto Lavie a calare i suoi studi empirici nel settore tecnologico, che è peraltro ricco di dati su alleanze e nuovi prodotti.
 
Lavie ha vinto vari premi fra cui l’Academy of Management Newman Award per il miglior paper basato su una tesi (2007) e lo Strategic Management Society Emerging Scholar Award (2012). Nel 2015 ha coperto il ruolo di vicerettore dell’Mba del Technion. Nel tentativo di attirare in Israele studenti stranieri ha elaborato il programma Startup-Mba. “Si trattava di un piano decisamente practice oriented che ha permesso agli studenti di ottenere il diploma in business administration e avviare la propria attività nel giro di un anno”.

di Claudio Todesco

News

Tutte le News
  • Il soffitto di vetro secondo gli economisti

    Paola Sapienza della Kellogg School of Management sara' la keynote speaker alla premiazione dei paper che si sono aggiudicati l'UWIN Unicredit Universities Best Paper in Gender Economics  

  • Bocconi e Gucci creano un Gucci Research Lab

    L'evoluzione dell'organizzazione nel XXI secolo sara' l'oggetto di ricerca del Lab, che sara' annunciato nel corso della cerimonia di apertura dell'anno accademico  

Seminari

  Febbraio 2018  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        

Seminari      

Tutti i Seminari
  • Keeping Options Open: What Motivates Entrepreneurs?

    Sylvain Catherin, Hec Paris

    Sala riunioni 2.e4.sr03 - Via Roentgen, 1

  • The Politics of Regulating Pro and non Natal technologies in Israel

    Introduction:  Oreste Pollicino, Univeristà Bocconi Speaker: Shulamit Almog, University of Haifa

    Sala riunioni 1.c3.01-Via Roentgen, 1