Un ERC Grant a Tamas Vonyo per un progetto sulle conseguenze economiche della prima guerra mondiale nell'Europa centrale
PERSONE |

Un ERC Grant a Tamas Vonyo per un progetto sulle conseguenze economiche della prima guerra mondiale nell'Europa centrale

AL CROCEVIA TRA STORIA ECONOMICA E COMMERCIALE, IL PROGETTO INDAGHERA' LE CONSEGUENZE DELLA GUERRA INDIPENDENTEMENTE DA QUELLE DEGLI ACCORDI DI PACE

Sin dal classico di John Maynard Keynes del 1919, Le conseguenze economiche della pace, l'eredità dei trattati di pace che hanno seguito la prima guerra mondiale è oggetto di un acceso dibattito. La disintegrazione dell'impero asburgico è stata a lungo indicata come causa delle difficoltà economiche degli stati emersi dalle sue rovine, ma questo effetto non è mai stato realmente esaminato e non è mai stato accuratamente distinto dagli esiti diretti della guerra. È questa la lacuna che Tamás Vonyó, assistant professor del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche della Bocconi, intende colmare con il suo progetto di ricerca SpoilsofWAR (Spoil of War: The Economic Consequences of the Great War in Central Europe), che ha vinto uno Starting Grant dell’European Research Council (ERC) del valore di 1,49 milioni di euro. Il finanziamento sarà ospitato dal Centro Dondena per la Ricerca sulle Dinamiche Sociali e Politiche Pubbliche della Bocconi.
 
«Le guerre mondiali hanno avuto un impatto monumentale sullo sviluppo economico. Hanno causato distruzioni fisiche senza precedenti e hanno dislocato intere economie, ma hanno anche mobilitato nuove risorse e costruito nuove capacità. Le conseguenze delle guerre sono state trasformazionali», dice Vonyó, «ma la ricerca storico-economica quantitativa di queste eredità si è concentrata quasi esclusivamente sulla Seconda Guerra Mondiale. Ciò è dovuto principalmente alla maggiore disponibilità di statistiche economiche dovuta allo sviluppo della moderna contabilità nazionale a partire dagli anni '30».
 
«L'impatto della guerra è rintracciabile sia nella geografia delle attività economiche che nella struttura delle diverse industrie». Vonyó ha riscoperto un set di dati unico, quasi dimenticato, che lo aiuterà ad esaminare entrambi questi effetti. «Con il catalogo riservato di tutti gli appaltatori del Ministero della Guerra dell’Impero di Austria-Ungheria, 19.000 aziende in totale, siamo in grado di mappare la ripartizione delle spese di guerra per regione e industria. Possiamo collegare queste informazioni sia ai dati economici regionali, per evidenziare i cambiamenti nella struttura occupazionale e dei redditi nel corso della guerra, sia ai bilanci annuali delle imprese industriali per tracciare la formazione e la trasformazione delle reti di imprese. Sia la concentrazione, sia la diversificazione spaziale furono strategie chiave adottate dalla grande industria nell'economia di guerra, con retaggi potenzialmente duraturi».
 
Il progetto di ricerca integra gli strumenti della storia economica e della business history e la Bocconi - afferma Vonyò - «è uno dei pochi centri europei in cui entrambe le discipline vengono approfondite, il che la rende il luogo ideale per SpoilsofWAR».
 
L’attività di ricerca di Tamás Vonyó è incentrata sulla storia della crescita economica e dello sviluppo industriale nella Germania moderna e nell'Europa dell'Est, nonché la storia economica delle guerre mondiali. Ha pubblicato molti articoli accademici su questi argomenti e Cambridge University Press ha recentemente pubblicato la sua monografia, The Economic Consequences of the War: West Germany's Growth Miracle after 1945 (Le conseguenze economiche della guerra: il miracolo della crescita della Germania occidentale dopo il 1945). Ha conseguito il dottorato di ricerca all'Università di Oxford ed è stato lecturer e assistant professor alla London School of Economics and Political Sciences prima di entrare in Bocconi nel 2014.
 
L’ERC è stato istituito nel 2007 dalla Commissione europea per promuovere la ricerca di base in tutto il continente, facendo selezione solo sulla base della qualità dei progetti. Esso assegna tre tipi di finanziamenti ad accademici in diverse fasi della loro carriera - starting, consolidator e advanced grant – secondo modalità puramente competitive, senza imporre temi specifici, a condizione che i progetti abbiano un impatto scientifico e sociale.
 
Quello assegnato a Vonyó è il 31° ERC Grant ospitato dalla Bocconi dall'inizio del programma europeo, nel 2007.

di Fabio Todesco

News

Tutte le News
  • ScienzaNuova, prosegue il dialogo tra filosofia e fisica

    L'ultima settimana di luglio, a Merano, la seconda edizione del foro di ricerca e sperimentazione sui concetti fondamentali delle scienze odierne, in collaborazione con l'Accademia di studi italo tedeschi e il finanziamento di Fondazione Cariplo e della Sparkasse di Bolzano  

  • Eleanor Spaventa interviene alla commissione AFCO del Parlamento europeo

    Ha affrontato il tema del giusto equilibrio tra diversi diritti nelle decisioni della Corte di giustizia europea  

Seminari

  Agosto 2018  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Seminari      

Tutti i Seminari
  • Threshold Escalation in Product Lineups: The More You Search, the Less You Find

    Aner Sela, University of Florida

    Meeting room 4-E4-SR03, Via Roentgen 1

  • Costly Advice, Protests, and Nonbinding Elections
    Teoria economica, Teoria delle Decisioni ed Economia Sperimentale

    Stephan Lauermann (Bonn University)

    Sala riunioni 3.e4.sr03 ' Via Roentgen, 1