Il gender pay gap si spiega anche con il pendolarismo
ECONOMIA |

Il gender pay gap si spiega anche con il pendolarismo

LE DONNE SONO DISPOSTE AD ACCETTARE SALARI PIU' BASSI IN CAMBIO DI UN TRAGITTO PIU' BREVE, SECONDO UNA RICERCA DI THOMAS LE BARBANCHON

Le donne sono più disposte degli uomini ad accettare salari più bassi in cambio di un tragitto casa-lavoro più breve, il che fa luce su un fattore finora trascurato che contribuisce alla disuguaglianza salariale. Le differenze di genere negli atteggiamenti verso il pendolarismo e il loro impatto sul salario sono documentate in uno studio di Thomas Le Barbanchon, professore associato di Economia alla Bocconi, Roland Rathelot (Università di Warwick) e Alexandra Roulet (INSEAD), pubblicato su The Quarterly Journal of Economics.
 
"Siamo riusciti a dimostrare che c'è una diversa valutazione del tempo di pendolarismo tra uomini e donne. Le donne valutano il lavoro più vicino a casa più degli uomini. E questo si traduce in salari più bassi”, spiega Le Barbanchon.
 
Lo studio ha utilizzato un campione di circa 300.000 lavoratori tratto dai registri di occupazione e disoccupazione francesi tra il 2006 e il 2012, limitato alle persone che hanno perso il lavoro involontariamente. Le persone francesi in cerca di lavoro devono dichiarare al Servizio Pubblico per l'Impiego (SPO) il salario minimo (salario di riserva) e il pendolarismo massimo che sono disposti ad accettare.  Le differenze di genere nel pendolarismo sono state analizzate in termini di pianificazione urbana, ma non per quanto riguarda i salari. Gli autori hanno costruito un'analisi empirica che ha mostrato quanto le donne e gli uomini siano disposti a “pagare” per un viaggio più breve.
 
Gli autori hanno scoperto che il massimo pendolarismo accettabile per gli uomini è del 14% più alto in media rispetto alle donne: dall'8% per gli individui single senza figli al 24% per gli individui sposati con figli. “Queste differenze di genere si traducono in salari più bassi e viaggi più brevi per le donne al momento della riassunzione”, scrivono gli autori, suggerendo che “il contributo delle differenze di genere nella valutazione del pendolarismo al divario salariale è dello stesso ordine di grandezza di altri attributi ben studiati come l'orario di lavoro flessibile e/o la sicurezza del lavoro”.
 
Le ragioni per cui le donne preferiscono viaggi più brevi non sono chiare ed esistono anche quando non hanno figli. Può essere legato ai bambini, “ma non è tutto qui”, nota Le Barbanchon. Il divario tra i pendolari è più basso nelle aree urbane con trasporto pubblico.
 
In termini di raccomandazioni politiche, il progresso tecnologico che abbassa il costo del lavoro a distanza per le aziende può diminuire ulteriormente il divario salariale di genere. Più in generale, le politiche pubbliche sulla pianificazione urbana e sui trasporti possono modificare in modo non uniforme i modelli di pendolarismo per gli uomini e le donne e possono avere effetti diversi sui loro salari, affermano gli autori.
 
Thomas Le Barbanchon, Roland Rathelot, Alexandra Roulet, “Gender Differences in Job Search: Trading off Commute against Wage,” The Quarterly Journal of Economics, Volume 136, Issue 1, February 2021, Pages 381–426. DOI: 10.1093/qje/qjaa033.
 

di Jennifer Clark Bocconi Knowledge newsletter

News

  • Valorizzare le presenze e imparare a prescinderne

    La pandemia ci ha insegnato come fare cultura a distanza, secondo Stefano Baia Curioni  

  • Come colmare il divario tra le funzioni HR e CSR

    Una rassegna di letteratura ha sviluppato un quadro di riferimento per guardare al ruolo che la funzione Risorse Umane potrebbe giocare nella Corporate Social Responsibility e nella sostenibilita'  

Seminari

  Maggio 2021  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Seminari

  • TBD

    Yun Yang, University of Illinois Urbana-Champaign

    Webinar

  • Giustizia Penale e Costituzione. Esecuzione Penale
    Ciclo di incontri di Giustizia penale e Costituzione

    Introduce e modera: Arianna Vedaschi, Università Bocconi   Keynote Speech: Glauco Giostra, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"   Intervengono: Stefania Carnevale, Università degli Studi di Ferrara; Fabio Gianfilippi, Magistrato di Sorveglianza   Non è richiesta l'iscrizione online.   Link alla piattaforma: https://eu.bbcollab.com/guest/2e1237a58cf04800a7716c1f807bc22b

    Webinar