Diritti e liberta' nell'era delle emergenze
PERSONE |

Diritti e liberta' nell'era delle emergenze

ARIANNA VEDASCHI E' LA PRINCIPAL INVESTIGATOR DI UN FINANZIAMENTO PRIN PER UNA RICERCA SU COME SONO CAMBIATI I DIRITTI E LE LIBERTA' SOTTO LA PRESSIONE DELLE EMERGENZE

Arianna Vedaschi, docente ordinario presso il dipartimento di giurisprudenza della Bocconi, ha ottenuto un finanziamento PRIN (Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale) di circa €690mila dal Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) per un progetto di ricerca incentrato su diritti e libertà nei periodi delle emergenze.  Il progetto si è classificato al quarto posto su 200 candidature.
 
L'obiettivo di questa ricerca triennale è di comprendere come i diritti e le libertà sono cambiati in un periodo caratterizzato da emergenze, al fine di identificare la logica dietro il loro riconoscimento, regolamentazione e bilanciamento sotto la pressione dell'emergenza. È importante notare che l'obiettivo non è valutare un progresso o regressione nella protezione di questi diritti, ma comprendere i modelli che hanno prevalso nel produrre il cambiamento che li riguarda.
 
Lo studio si concentra sui paesi occidentali membri dell'UE, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Israele, Australia e Nuova Zelanda. La ragione di questa scelta metodologica risiede nella necessità di procedere per fasi. Infatti, è opportuno innanzitutto analizzare la recente evoluzione della tutela dei diritti individuali contemporanea, poiché le teorie costituzionali occidentali ne sono state la culla, per poi applicare i potenziali risultati della ricerca ad altri sistemi.
 
Il programma PRIN ha l'obiettivo di favorire il rafforzamento delle basi scientifiche nazionali e rendere più efficace la partecipazione alle iniziative relative ai Programmi Quadro dell’Unione Europea.
 
Il progetto si distingue per la diversità geografica e dimensionale delle università da cui provengono i cinque ricercatori e per avere donne a capo di quattro unità di ricerca su cinque.  Il progetto coinvolge ricercatori dell'Università di Firenze (Vittoria Barsotti), dell'Università LUM (Patrizia De Pasquale), dell'Università di Torino (Michele Graziadei), e dell'Università di Napoli "L'Orientale" (Emma Annamaria Imparato).
 

di Weiwei Chen
Bocconi Knowledge newsletter

News

  • L'innovazione e' nel DNA di ICRIOS

    ICRIOS, centro di ricerca, guidato da Stefano Breschi si conferma leader sui temi della tecnologia e dello sviluppo. E fa il pieno di riconoscimenti europei, compreso un ERC Advanced Grant  

  • Una chiamata alla partecipazione politica femminile

    Le donne africane tendono ad avere atteggiamenti piu' positivi verso la partecipazione femminile alla politica se possiedono un telefono cellulare, mentre la resistenza degli uomini e' piu' difficile da superare, secondo uno studio di Carlotta Varriale et al.  

Seminari

  Gennaio 2022  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Seminari

  • Trading Non-Tradables: The Implications of Europe's Job Posting Policy

    Mathilde Muñoz (Paris School of Economics)    

    Webinar

  • Do Health Risks Shape Firm Boundaries

    Adrian Lam, Imperial College Business School Job Market Paper

    Webinar