Diritti e liberta' nell'era delle emergenze
PERSONE |

Diritti e liberta' nell'era delle emergenze

ARIANNA VEDASCHI E' LA PRINCIPAL INVESTIGATOR DI UN FINANZIAMENTO PRIN PER UNA RICERCA SU COME SONO CAMBIATI I DIRITTI E LE LIBERTA' SOTTO LA PRESSIONE DELLE EMERGENZE

Arianna Vedaschi, docente ordinario presso il dipartimento di giurisprudenza della Bocconi, ha ottenuto un finanziamento PRIN (Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale) di circa €690mila dal Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) per un progetto di ricerca incentrato su diritti e libertà nei periodi delle emergenze.  Il progetto si è classificato al quarto posto su 200 candidature.
 
L'obiettivo di questa ricerca triennale è di comprendere come i diritti e le libertà sono cambiati in un periodo caratterizzato da emergenze, al fine di identificare la logica dietro il loro riconoscimento, regolamentazione e bilanciamento sotto la pressione dell'emergenza. È importante notare che l'obiettivo non è valutare un progresso o regressione nella protezione di questi diritti, ma comprendere i modelli che hanno prevalso nel produrre il cambiamento che li riguarda.
 
Lo studio si concentra sui paesi occidentali membri dell'UE, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, Israele, Australia e Nuova Zelanda. La ragione di questa scelta metodologica risiede nella necessità di procedere per fasi. Infatti, è opportuno innanzitutto analizzare la recente evoluzione della tutela dei diritti individuali contemporanea, poiché le teorie costituzionali occidentali ne sono state la culla, per poi applicare i potenziali risultati della ricerca ad altri sistemi.
 
Il programma PRIN ha l'obiettivo di favorire il rafforzamento delle basi scientifiche nazionali e rendere più efficace la partecipazione alle iniziative relative ai Programmi Quadro dell’Unione Europea.
 
Il progetto si distingue per la diversità geografica e dimensionale delle università da cui provengono i cinque ricercatori e per avere donne a capo di quattro unità di ricerca su cinque.  Il progetto coinvolge ricercatori dell'Università di Firenze (Vittoria Barsotti), dell'Università LUM (Patrizia De Pasquale), dell'Università di Torino (Michele Graziadei), e dell'Università di Napoli "L'Orientale" (Emma Annamaria Imparato).
 

di Weiwei Chen
Bocconi Knowledge newsletter

News

  • Perche' le aziende familiari sono piu' resilienti

    Alcune caratteristiche delle famiglie imprenditoriali amplificano le capacita' del top management team di assorbire e riprendersi dagli shock, secondo un'analisi di Bocconi, Unicredit e AIDAF  

  • Una mappa dell'attrattivita' degli investimenti nelle infrastrutture agroalimentari

    Uno studio a cura di Stefano Gatti, titolare della cattedra Antin Infrastructure Partners in Infrastructure Financing, traccia le tendenze di lungo periodo e mette a confronto le varie applicazioni in un settore sempre piu' importante  

Seminari

  Settembre 2022  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Seminari

  • Enrico Diecidue: Timing and skewness of information revelation: evidence on information structures and compound lotteries

    ENRICO DIECIDUE - INSEAD

    Room 3-E4-SR03 (Rontgen)

  • Stefano Rossi, Bocconi University: The Coherence Side of Rationality: Rules of Thumb, Narrow Bracketing, and Managerial Incoherence in Corporate Forecasts

    STEFANO ROSSI - Università Bocconi

    Sala seminari 2-e4-sr03 - Via Roentgen, 1