Thomas Le Barbanchon, un ERC Grant per capire a fondo le ricerche di lavoro
PERSONE |

Thomas Le Barbanchon, un ERC Grant per capire a fondo le ricerche di lavoro

IL SUO PROGETTO UTILIZZA DATI PROVENIENTI DAI SERVIZI DI JOB LISTING ONLINE CHE REGISTRANO DETTAGLIATAMENTE LE ATTIVITA' DI RICERCA, FORNENDO COSI' EVIDENZA EMPIRICA A UN SETTORE IN CUI I CONTRIBUTI TEORICI ABBONDANO, MA L'EVIDENZA EMPIRICA E' ANCORA SCARSA

La letteratura sulle strategie di ricerca degli individui e dei reclutatori sul mercato del lavoro è ricca di contributi teorici, ma carente di evidenza empirica. Questo è il divario che Thomas Le Barbanchon, assistant professor presso il Dipartimento di Economia della Bocconi, vuole colmare nei prossimi 60 mesi con ESEARCH, Direct Empirical Evidence on Labor Market Search Theories, il progetto di ricerca che gli è valso un Erc Starting Grant, i finanziamenti che l’European Research Council assegna, su base competitiva, agli studiosi nella fase iniziale della carriera.
 
"Se in passato i dati empirici sulle ricerche di lavoro erano difficili da raccogliere, noi sfrutteremo le opportunità offerte dai servizi online, che registrano in dettaglio le attività di ricerca", afferma Le Barbanchon. "Confrontando questi dati con i dati amministrativi dei registri di disoccupazione e di lavoro, saremo in grado di osservare congiuntamente attività di ricerca e importanti risultati economici, come la retribuzione e la durata dell’impiego, su campioni molto grandi".
 
Il progetto utilizza i dati provenienti dai servizi online svedesi e francesi, che sono gestiti da enti pubblici ma pubblicizzano posti vacanti sia nel settore privato che pubblico, con una copertura di oltre la metà dei posti di lavoro offerti nei due paesi. I principali partner di ricerca di Le Barbanchon saranno Roland Rathelot (Warwick University), Lena Hensvick (IFAU, Institute for Evaluation of Labour Market and Education Policy, Uppsala) e Alexandra Roulet (INSEAD).
 
I molti obiettivi del progetto includono la stima dei costi di ricerca degli individui e dei reclutatori e la portata della mancata corrispondenza tra domanda e offerta; l’individuazione delle radici delle inefficienze di ricerca; la stima degli effetti dei sussidi alla ricerca di lavoro sulle strategie di ricerca (per esempio la stima dell'effetto della generosità dell’assicurazione contro la disoccupazione sulla strategia di ricerca degli individui). "Ma la nostra speranza è contribuire alla riduzione della disoccupazione frizionale, aiutando i responsabili politici a progettare migliori servizi online e più efficienti sussidi alla ricerca di lavoro", conclude Le Barbanchon.
 
Il finanziamento, del valore di 1,25 milioni di euro, sarà ospitato dall’Innocenzo Gasparini Institute for Economic Research (Igier) della Bocconi.
 
Dopo un dottorato di ricerca presso l'Ecole Polytechnique (Palaiseau, Francia) e un incarico post-doc presso il Centre de Recherche en Economie et Statistique (CREST), Le Barbanchon è entrato nel Dipartimento di Economia della Bocconi nel 2015. I suoi interessi di ricerca sono prevalentemente empirici (in economia del lavoro e finanza pubblica) ma si occupa anche di modelli economici e econometrici. Osserva come funzionano i mercati del lavoro (ricerca di lavoro e mismatch, flussi di lavoro, discriminazione) e come essi siano influenzati dalle istituzioni (contratti di lavoro, assicurazione contro la disoccupazione). Alcune sue pubblicazioni riguardano i mercati del lavoro duali in Francia e in Spagna durante la Grande Recessione, la valutazione della politica del mercato del lavoro in equilibrio, gli effetti involontari dei curriculum anonimi e gli effetti della generosità dell’assicurazione contro la disoccupazione sul comportamento di ricerca del lavoro.
 
In un paper recentemente accettato dal Journal of Public Economics, Le Barbanchon esamina l'effetto dell'assicurazione contro la disoccupazione sui salari di riserva (il salario minimo che un lavoratore è disposto ad accettare), mentre in uno studio in fase di valutazione da parte della Review of Economic Studies valuta l'efficacia dei crediti fiscali per le nuove assunzioni, utilizzando dati francesi.

di Fabio Todesco
Bocconi Knowledge newsletter

News

  • Perche' le aziende familiari sono piu' resilienti

    Alcune caratteristiche delle famiglie imprenditoriali amplificano le capacita' del top management team di assorbire e riprendersi dagli shock, secondo un'analisi di Bocconi, Unicredit e AIDAF  

  • Una mappa dell'attrattivita' degli investimenti nelle infrastrutture agroalimentari

    Uno studio a cura di Stefano Gatti, titolare della cattedra Antin Infrastructure Partners in Infrastructure Financing, traccia le tendenze di lungo periodo e mette a confronto le varie applicazioni in un settore sempre piu' importante  

Seminari

  Settembre 2022  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Seminari

  • Enrico Diecidue: Timing and skewness of information revelation: evidence on information structures and compound lotteries

    ENRICO DIECIDUE - INSEAD

    Room 3-E4-SR03 (Rontgen)

  • Stefano Rossi, Bocconi University: The Coherence Side of Rationality: Rules of Thumb, Narrow Bracketing, and Managerial Incoherence in Corporate Forecasts

    STEFANO ROSSI - Università Bocconi

    Sala seminari 2-e4-sr03 - Via Roentgen, 1