Genitori e coetanei tengono le ragazze lontane dalle discipline STEM
NEWS |

Genitori e coetanei tengono le ragazze lontane dalle discipline STEM

UN NUOVO STUDIO DEL LABORATORY FOR EFFECTIVE ANTI POVERTY POLICIES SVELA GLI EFFETTI DEGLI STEREOTIPI DEI GENITORI E DELLA PRESSIONE DEI PARI

Gli stereotipi di genitori e i coetanei possono influenzare la decisione di ragazzi e ragazze su che cosa studiare, contribuendo così alla sottorappresentazione delle donne tra i laureati in materie STEM (Science, Technology, Engineering and Math), secondo uno studio di Lucia Corno e Michela Carlana, due studiose affiliate al Laboratory for Effective Anti-poverty Policies (LEAP) della Bocconi.
 

 
Per verificare la loro ipotesi, Corno e Carlana hanno raccolto dati tra 2.500 studenti delle scuole medie in Italia e hanno condotto un esperimento. Hanno chiesto agli studenti di scegliere di risolvere un compito nel campo di studio (matematica o letteratura) in cui pensavano di essere più bravi. I ragazzi si sono rivelati più propensi a scegliere la matematica e le ragazze la letteratura.
 
Hanno poi chiesto ad alcuni studenti di pensare a che cosa le loro madri avrebbero consigliato loro di scegliere prima di fare la loro scelta tra matematica e letteratura. Ad un altro gruppo di studenti, hanno chiesto di pensare a ciò che i loro padri avrebbero raccomandato.
 
Le ragazze che pensano ai consigli della madre prima di fare la propria scelta hanno il 20% di probabilità in meno di scegliere la matematica, rispetto alle ragazze che fanno la propria scelta senza pensare alla madre. Le scelte dei ragazzi sono influenzate dai padri: quando pensano alla raccomandazione del padre, aumentano la loro probabilità di scegliere la matematica del 16%.
 
Un altro esperimento mostra che le scelte dei ragazzi in questo campo non sono influenzate dalla pressione dei pari, mentre le ragazze si allontanano dalla matematica quando pensano di dover interagire con i ragazzi.
 
“Gli stereotipi dei genitori sono cruciali”, conclude Corno, “e la pressione dei pari induce le ragazze a studiare meno matematica per evitare interazioni in contesti dominati dai maschi. Politiche progettate per ridurre gli stereotipi di genere potrebbero essere utili per ridistribuire i talenti nei vari campi dell'istruzione, riducendo la disuguaglianza di genere e aumentando la produttività”.
 
Michela Carlana, Lucia Corno. “Parents and Peers: Gender Stereotypes in the Field of Study.” Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3960154.
 

di Ezio Renda
Bocconi Knowledge newsletter

Persone

  • Un libro di statistica si aggiudica un importante premio

    Omiros Papaspiliopoulos e' uno dei due autori premiati dalla International Society for Bayesian Analysis  

  • Un finanziamento per contribuire a rafforzare il ruolo globale dell'UE

    Alexander Kentikelenis rappresenta la Bocconi nel consorzio che sviluppera' lo strumento  

Seminari

  Luglio 2022  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Seminari

  • Enrico Diecidue: Timing and skewness of information revelation: evidence on information structures and compound lotteries

    ENRICO DIECIDUE - INSEAD

    Room 3-E4-SR03 (Rontgen)

  • Stefano Rossi, Bocconi University: The Coherence Side of Rationality: Rules of Thumb, Narrow Bracketing, and Managerial Incoherence in Corporate Forecasts

    STEFANO ROSSI - Università Bocconi

    Sala seminari 2-e4-sr03 - Via Roentgen, 1