I diversi percorsi verso la prosperita' di Europa e in Cina
NEWS |

I diversi percorsi verso la prosperita' di Europa e in Cina

L'IGIER VISITING STUDENT TANVI GOYAL RIFERISCE SUL RECENTE IGIER POLICY SEMINAR CON JOEL MOKYR (NORTHWESTERN) E GUIDO TABELLINI (IGIER BOCCONI)

A noi umani piace prevedere il futuro e farci domande sulle spiegazioni da trovare nel passato. Una di queste domande è: come prosperano gli Stati nazionali? Nel seminario IGIER tenutosi il 5 maggio 2022, Joel Mokyr (Northwestern) e Guido Tabellini (IGIER Bocconi) hanno presentato alcuni spunti tratti dal loro libro di prossima pubblicazione su come la “cultura” e le “istituzioni” spieghino le diverse traiettorie verso la prosperità viste in Europa e in Cina. Gli autori hanno studiato 800 anni di eventi (1200-2000) per comprendere la crescita storica dell'Europa e quella attuale della Cina. Gerard Roland (Berkeley) e Joachim Voth (Zurigo) hanno fornito spunti costruttivi sul libro, in una discussione moderata dal professor Guido Alfani (IGIER Bocconi).
 
Perché l'Europa ha prosperato dopo il 1200? La letteratura in materia, ha risposto il professor Tabellini, parte dai primi lavori di Max Weber sulla religione. Weber ha attribuito all'etica protestante di seguire vocazioni secolari, in Europa, il merito di aver creato lo spirito del capitalismo: quello del duro lavoro e del progresso incentivato dai profitti. Un altro fattore che nel 1400 ha accelerato il processo è stata la Peste Nera che, secondo Tabellini, ha portato a una riduzione della propensione a sposarsi, consentendo di perseguire obiettivi più individualistici. Per estendere l'argomentazione degli scopi individualistici, Tabellini ha citato il precedente seminario IGIER del Professor Matt Jackson sui criteri di omofilia, affermando che i clan in Cina hanno portato a reti basate sulla parentela e le università in Europa hanno portato a reti che coinvolgono individui non imparentati tra loro. Ne è seguita una “grande divergenza” nelle dimensioni dell'economia, dell'urbanizzazione, dei sistemi politici e giuridici, dell'innovazione e dell'accumulo di conoscenza. Questi fattori sono culminati nella rivoluzione industriale in Europa, dove gli incentivi guidati dalle imprese e la fiducia nel progresso hanno permesso l'innovazione. In Cina, invece, le strutture imprenditoriali basate sui clan perseguivano motivazioni professionali piuttosto che incentivi economici. Tabellini ha ipotizzato che questo potrebbe essere il fattore alla base dell'inversione di tendenza dell'innovazione in Cina dopo il 1200.
 
Cosa ha portato alla crescita attuale in Cina? Il professor Mokyr ha presentato delle argomentazioni basate sui canali della persistenza istituzionale e culturale. In Cina si sono conservate le istituzioni dell'autoritarismo decentralizzato, in cui i governi locali sono premiati in base ai risultati economici locali. Ciò ha creato le condizioni giuste per la fioritura delle piccole imprese di produzione. La cultura delle reti sociali basate sulla parentela, ha suggerito Mokyr, ha creato forti canali commerciali come la rete Bamboo della Cina nel Sud-Est asiatico. Si tratta di forti organizzazioni commerciali e sociali basate sul luogo di origine.
 
Il professor Voth ha sottolineato tre punti chiave del libro: in primo luogo, i clan potrebbero essere stati più duttili come intuizioni di quanto proposto dagli autori. Erano comunità immaginarie che spesso contavano da sette a ottocento membri. In secondo luogo, la capacità dello Stato è una dimensione chiave da considerare quando si guarda alla prospettiva storica della Cina e dell'Europa. Infine, è difficile rispondere alla domanda generale su come gli Stati nazionali possano prosperare perché c'è un ruolo del caso, soprattutto quando abbiamo solo due osservazioni da considerare. Nel 1200 la Cina ha subito un'invasione da parte dei mongoli che, sebbene accidentale, è stata una causa dell'inversione di tendenza indicata dagli autori.
 
Con la sua esperienza storica, Roland ha ampliato l'intuizione degli autori e si è chiesto perché il 1200 sia il periodo di partenza dello studio. A tal fine, ha affermato che gli incentivi guidati dal capitalismo in Europa hanno creato conoscenze utili messe alla prova da meccanismi di domanda e offerta. In un confronto tra i mandarini (in Cina) e le corporazioni (in Europa), i primi avevano un'ideologia conservatrice riguardo alle innovazioni, mentre le seconde erano più aperte. In secondo luogo, ha affermato che la religione come spiegazione per la creazione della struttura familiare nucleare non è sufficiente, e un'estensione deriva dalla parentela bilineare, in cui si mantengono legami familiari maschili e femminili; ciò rende difficile avere lunghe dinastie familiari. Infine, ha affermato che il periodo precedente al 1200 ha visto innovazioni e progressi fondamentali in Cina, ad esempio durante la dinastia Song; e che la storia dei clan può essere fatta risalire alla dinastia Shang tra il 1600-1046 a.C.
 
Nelle loro osservazioni conclusive, i relatori si sono soffermati sulla discussione. Il professor Tabellini ha affermato che, sebbene la storia dei clan risalga alla dinastia Shang, essa è stata prominente soprattutto nelle élite; e ha riconosciuto il ruolo del caso per rispondere allo scetticismo del professor Voth. Mokyr ha riflettuto sulla teoria della parentela bilineare, affermando che è necessario andare oltre le spiegazioni basate sulla religione per comprendere i fattori che hanno permesso l'industrializzazione. Inoltre, grazie alla discussione costruttiva dei relatori, dei discussant e del pubblico, ci si è potuto soffermare sul complesso fenomeno della prosperità dello Stato-nazione.
 

di Tanvi Goyal
Bocconi Knowledge newsletter

Persone

  • Seguire gli effetti delle riforme del lavoro in Francia

    Thomas Le Barbanchon entra a far parte del comitato scientifico istituito dal governo francese per controllare l'attuazione di una importantissima serie di riforme  

  • Donato Masciandaro nominato presidente di SUERF

    Il direttore del Centro Baffi entrera' in carica a maggio. Prima di lui, per quanto riguarda la Bocconi, Mario Monti e Franco Bruni  

Seminari

  Marzo 2024  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Seminari

  • El Hadi Caoui - Network Diversity, Market Entry, and the Global Internet Backbone

    EL HADI CAOUI - Rotman School of Management

    Alberto Alesina Seminar Room 5.e4.sr04, floor 5, Via Roentgen 1

  • Alex Frankel: Comparisons of Signals

    ALEX FRANKEL - Chicago Booth

    Room 3-E4-SR03 (Rontgen)