Come ti rendo innocui i non performing loan
FINANZA |

Come ti rendo innocui i non performing loan

L'IMPORTANZA DELL'EFFICIENTAMENTO DEL PROCESSO DI RECUPERO IN UNO STUDIO DI ANDREA RESTI

Secondo i dati dell’Eba, tra il dicembre 2014 e il settembre 2018 la percentuale di crediti deteriorati lordi in carico alle principali banche europee è scesa di quasi 3 punti percentuali, assestandosi sotto il 4%. Vi sono però alcune importanti differenze che rendono alcuni stati membri particolarmente soggetti ai rischi connessi ai non-performing loans (Npl). L’Italia, dove la percentuale è pari al 9,4%, è uno di essi. Andrea Resti ha esaminato il tema per conto della Commissione per gli affari economici e monetari del Parlamento europeo, analizzando rischi e benefici delle ricette in campo. La prima strategia suggerita per aggredire lo stock di Npl è l’efficientamento del processo di recupero. “Spesso le banche non possiedono né le professionalità adeguate, né le infrastrutture informatiche per farlo. Inoltre, va assicurata l’indipendenza del team cui sono affidate le procedure di recupero”. Il secondo strumento è rappresentato dalle vendite di Npl.

Negli ultimi anni sono state consistenti e hanno permesso all’Italia di far calare la percentuale di crediti deteriorati sul totale dal 16,3% al 9,4%.Ma i compratori sono spesso grandi fondi di investimento che avendo obiettivi di rendimento molto alti comprano a prezzo basso. La terza leva è la creazione di una bad bank sostenuta dallo Stato che può permettersi di acquistare i Npl e aspettare una fase economica più favorevole per rivenderli. La quarta leva è costituita dalla introduzione di regimi di svalutazione obbligatoria. “L’idea è imporre alla banca un calendario di svalutazioni crescenti che portino, nel giro di un certo numero di anni, alla completa svalutazione dei crediti. Il processo può però forzare le banche a svalutare posizioni che hanno ancora un valore”.

Per approfondire
Capire il rischio in azienda e nelle nostre vite
La governance aziendale non è a prova di cigno nero
I guai veri cominciano quando pensiamo di essere in grado di calcolare ogni cosa
Di fronte all'ambiguità il policy maker reagisce come facciamo tutti noi, esseri umani
Un ponte grazie al quale la teoria delle decisioni incontra l'analisi del rischio
Nessun sistema economico è al sicuro, perché gli shock viaggiano velocemente e, molto spesso, in direzioni inattese
Quando il commercio internazionale aumenta la possibilità di conflitto
Con le simulazioni Monte Carlo, arriva una rivoluzione epocale nella valutazione probabilistica del rischio nei business plan
Ridurre le infezioni ospedalieri con nuovi metodi di pulizia

 

di Claudio Todesco

News

Tutte le News
  • Comprendere le conseguenze del lockdown per le persone anziane

    Un'indagine su larga scala sulle persone anziane esplorera' gli effetti reali dell'isolamento per prepararsi ad eventi simili in futuro  

  • Politica del lavoro, la vera agenda Trump deve ancora cominciare

    Le mosse del Presidente sono spesso anti sindacali e sempre anti Obama, secondo l'analisi di Davide Zecca  

Seminari

  Ottobre 2020  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Seminari      

Tutti i Seminari
  • Marital Property Regimes and Investments: Evidence from Spain
    PhD JM Practice Talk - Applied Microeconomics

    Blanka Imre, Bocconi University

    Webinar

  • Gender Equality

    Introduction: Paola Profeta, Università Bocconi Keynote Speaker: Matthias Doepke, Northwestern University Winners of the Unicredit Foundation Best Paper Award on Gender Economics: Silvia Griselda University of Melbourne Lingwei Wu, University of Bonn Xinyu Fan, Cheung Kong Graduate School of Business (CKGSB) Conclusions: Laura Penna, UniCredit

    Online Conference