Non solo Ceo, l'importanza dei manager
MANAGEMENT |

Non solo Ceo, l'importanza dei manager

ARNALDO CAMUFFO ANALIZZA I MOTIVI PER CUI IL CAPITALE UMANO DEI MIDDLE MANAGER FA LA DIFFERENZA IN AZIENDA, MA NON VIENE RICOMPENSATO ADEGUATAMENTE

Il ruolo del capitale umano nel processo di value creation è al centro di studi che riguardano, in particolare, l’attività degli amministratori delegati. Poco si sa, invece, dei manager sotto il livello executive, nonostante la loro rilevanza. “Le prime domande a cui dare risposta in questo campo sono due”, spiega Arnaldo Camuffo, professore di Organizzazione aziendale e direttore del centro di ricerca Icrios. “I middle manager contano? E se contano, sono adeguatamente compensati per il valore creato?”.
 
Le risposte sono contenute in uno studio condotto sui quadri intermedi impiegati in Italia presso un grande operatore nel campo della ristorazione. Si tratta di 417 store manager di cui un database offre per gli anni 2007-2014 rilevazioni mensili riguardanti caratteristiche del contratto, salario, bonus, valutazioni, promozioni. Dopo avere isolato il contributo alla performance aziendale grazie all’analisi degli spostamenti dei manager da un ristorante all’altro, la ricerca mostra che, a parità di condizioni, il capitale umano manageriale fa la differenza, ma tale differenza non è adeguatamente ricompensata. Manager molto o molto poco bravi possono essere sotto- e sovra-pagati. Ciò accade perché le organizzazioni non riescono a progettare sistemi retributivi in grado di identificare e riconoscere il valore creato dalle persone.
 
“Lo studio è innovativo per due motivi”, afferma Camuffo. “Primo: si occupa di middle manager, un capitolo che finora non è stato studiato con attenzione. Secondo: l’analisi si avvale per la prima volta di dati retributivi dettagliati. La difficoltà di isolare il contributo del capitale umano alla performance aziendale, oltre a generare possibili distorsioni organizzative, può avere ricadute negative sul mercato del lavoro, determinando errori nell’allocazione e nella valorizzazione dei manager tra imprese”.
 
Ora Camuffo si prefigge di applicare il medesimo approccio agli amministratori delegati. “Esistono ricerche sulla correlazione fra amministratori delegati e performance aziendali, ma non sull’intera catena causale che lega il capitale umano dei top manager, il loro specifico contributo alla performance e la loro retribuzione”.

Leggi le altre storie sul tema del capitale umano di dieci studiosi della Bocconi

Siamo chi assumiamo
Gig economy: quali diritti per il lavoratore
Il popolo eletto che ha investito su di sé
Investire tempo nei figli paga
Vittoria incerta, candidati migliori
La rilevanza degli incentivi
Le conseguenze famigliari dell’incertezza
Autonomia decisionale: basta trovare l’equilibrio
La geografia del capitale umano
Non tutti i consiglieri valgono uno

 

di Claudio Todesco

News

Tutte le News
  • La risposta emotiva del pubblico alla crisi sanitaria

    Tre professori della Bocconi di diverse discipline hanno analizzato 6,5 milioni di tweet nel corso della pandemia  

  • Predire il comportamento dei cittadini in una pandemia

    Jerome Adda sta indagando su un elemento chiave nell'implementazione di politiche in grado di minimizzare l'infezione  

Seminari

  Agosto 2020  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Seminari      

Tutti i Seminari
  • Brown Bag Seminar with Elica Krasteva

    Elica Krasteva (Università Bocconi)

    Webinar

  • Accounting Department Seminar with A.Huang

    Allen Huang (HKUST)   Registration   Note that Zoom registration is required – this can be done before the seminar date by clicking on the Registration link.

    Webinar